Congresso IEA 2020

Roma - 19/21 febbraio 2020

GUARDA LA LOCANDINA-->

Eventi IEA
Endourologia
Laparoscopia

ELENCO dei CORSI

Endourologia
Poster e comunicazioni

GUARDA i CONTRIBUTI

Regolamento dell' associazione

PREAMBOLO

Il presente regolamento è volto a disciplinare l’organizzazione e le attività dell’Associazione Italiana di Endourologia, di seguito indicata come " l’Associazione”, nel rispetto delle norme statutarie.

art. 1 – Iscrizione
La domanda di ammissione alla Associazione, come socio ordinario, deve essere compilata su apposito modulo che si richiede alla Segreteria dell'Associazione e ad essa deve essere allegato il curriculum dell'aspirante
Socio attestante l'impegno professionale del richiedente nel campo dell'Endourologia. La domanda deve essere supportata da due Soci effettivi, che si facciano garanti dell'attività descritta nel curriculum stesso. Le domande di ammissione verranno esaminate ed approvate dal Consiglio Direttivo.La domanda deve attestare il possesso dei seguenti requisiti. 1) Laurea in Medicina e Chirurgia; 2) Specializzazione in Urologia; 3) documentato interesse per l’Endourologia.
In tutti i casi la domanda sottintende l’accettazione delle norme statutarie e regolamentari.
E’ consentito in via transitoria di accettare nuove iscrizioni fino al termine di scadenza della presentazione delle liste per ovviare all’assenza di un consiglio direttivo; le iscrizioni s’intendono accettate da subito, se conformi ai requisiti; eventuali contestazioni saranno valutate dal comitato incaricato dall’assemblea generale della revisione del regolamento ( G. Bianchi, A. Pagliarulo e R, Scarpa ).


art. 2 - Categorie di Soci
la compagine dell’Associazione di compone di sei categorie di soci, così di seguito distinte:

  • Soci Seniores. Divengono, su propria specifica richiesta, i Socie che abbiano raggiunto il 70° anno di età o che abbiano pagato la quota associativa per almeno 40 anni. I Soci Seniores non pagano la quota associativa, hanno diritto di voto attivo e passivo ma non hanno diritto a ricevere gratuitamente le pubblicazioni dell’Associazione.
  • Soci Juniores. Medici iscritti nelle scuole di specializzazione che a seguito di presentazione della domanda di iscrizione alla presente associazione, necessariamente corredata da attestato o certificazione di iscrizione ad una Scuola di Specializzazione in Urologia,. vengono ammessi, con analoghe modalità di ammissione del Soci Ordinari. I Soci appartenenti a questa categoria pagano una quota associativa annuale pari al 50% di quella stabilita per i Soci Ordinari. I Soci Juniores hanno diritto di voto attivo, ma non possono ricoprire cariche sociali. A seguito del conseguimento del titolo di Specialista in Urologia, i Soci Juniores entrano di diritto a fare parte della categoria dei Soci Ordinari.
  • Soci Onorari. Su proposta del Consiglio Direttivo, votata dall’Assemblea Generale, possono essere nominati Soci Onorari, personalità di particolare eminenza nel campo delle scienze Endourologiche, anche non soci. I Soci onorari non sono tenuti a corrispondere la quota associativa e non hanno diritto a ricevere gratuitamente le pubblicazioni dell’Associazione. Gli stessi possono prendere parte all’Assemblea Generale ma hanno diritto di voto attivo e passivo, se già soci ordinari.
  • Soci Corrispondenti. Gli Urologi stranieri che facciano domanda di iscriversi all’Associazione assumono lo status di Soci Corrispondenti. La domanda di iscrizione deve essere controfirmata da due Soci Ordinari. I Soci Corrispondenti possono prendere parte all’Assemblea Generale ma non hanno diritto di elettorato né attivo, né passivo. Sono tenuti al pagamento della quota associativa.
  • Soci Sostenitori. Su proposta del Consiglio Direttivo ed approvazione dell’Assemblea possono essere nominati Soci Sostenitori, persone fisiche o legali rappresentanti di enti che sostengono finanziariamente l’IEA
  • Soci Ordinari
  • Soci Fondatori.

art. 3 – Quota Sociale
La quota associativa annuale, il cui ammontare sarà di volta in volta stabilito dal Consiglio Direttivo per ogni singola categoria di Soci ed approvato dall’assemblea, deve essere versata già al momento della presentazione della domanda, e successivamente alla Segreteria entro la fine di giugno di ogni anno. Si considera moroso il Socio inadempiente per più di tre anni da tale data, nonostante il sollecito inviato a cura del Tesoriere. Il Socio moroso, inoltre, è sospeso dall’esercizio del diritto di voto e dalla fruibilità dei servizi gratuiti offerti dalla Associazione.
Si incorre nella decadenza dello status di Socio di qualsivoglia categoria, nei seguenti casi:

  • Quando vengano meno requisiti di ammissione;
  • Per dimissioni volontarie presentate per iscritto;
  • Per morosità nel pagamento della quota associativa annuale di tre annualità consecutive. Il Socio che intenda essere riammesso è tenuto al pagamento di tutte le quote arretrate.

art. 4 – Elezioni del Consiglio Direttivo
Le liste per l’elezione del Consiglio Direttivo devono pervenire alla Segreteria 10 giorni prima della data dell’assemblea generale annuale. Si considera valido l’invio per posta, E-mail e Fax
Sono ammesse le liste con le candidature dei Soci in regola con il pagamento della quota Sociale dell’anno in corso.
I candidati avranno la possibilità di far conoscere agli altri Soci il proprio programma elettorale, il tutto tramite la Segreteria. Attraverso la Segreteria potranno essere diffuse a tutti i Soci osservazioni o commenti sui programmi. Il dibattito fra i candidati e/o i Soci avrà formalmente termine il giorno che precede l’inizio delle operazioni di voto.
I candidati e i Soci potranno ovviamente intervenire nel dibattito pre-elettorale utilizzando autonomamente canali diversi da quelli precedentemente previsti.
L’elezione del Segretario avverrà mediante votazione elettronica/telematica, utilizzando un’apposita procedura che garantisce la segretezza e la personalità del voto o tramite scheda a scrutinio segreto.
Costituiscono elettorato attivo tutti i Soci effettivi, in regola con il pagamento della quota sociale, mediante scrutinio in un seggio predisposto nei giorni del congresso annuale. Il pagamento potrà avvenire anche in sede congressuale, purché entro il termine previsto per la chiusura del seggio.
Prima dell’apertura delle procedure di voto, il Consiglio Direttivo, in occasione della prima riunione utile provvederà a nominare la Commissione Elettorale, composta da un Presidente e da due altri membri, scelti tra i Soci in regola con il pagamento della quota associativa. La Commissione Elettorale potrà essere composta anche da membri del Consiglio Direttivo in carica. In ogni caso il Presidente ed i membri della Commissione Elettorale non dovranno risultare tra i candidati all’elezione medesima. La Commissione Elettorale avrà il compito di verificare la regolarità delle procedure elettive e di dirimere eventuali contestazioni o problematiche relative alle elezioni stesse (parità di voti, requisiti di eleggibilità o altro). Sarà inoltre incaricata di effettuare le operazioni di spoglio.
In conformità con quanto previsto nello Statuto, l’avviso di convocazione dell’Assemblea conterrà l’indicazione di date ed orari di apertura e chiusura del seggio, nonché le istruzioni sulle modalità di espressione del voto. Il seggio dovrà in ogni caso chiudere entro l’inizio della suddetta Assemblea.
Le votazioni avvengono per lista e non per singolo candidato.
Nel caso di parità di voti fra le liste, si procederà a ballottaggio con le procedure, tempi e modalità previsti per l’elezione del Consiglio Direttivo, che dovrà tenersi comunque entro i successivi 90 giorni.
Ogni Socio può avvalersi per il voto di due deleghe di Soci in regola con la quota sociale.

art. 5 – Assemblea generale.
L’Assemblea generale dei soci è il massimo organo deliberativo dell’Associazione. Viene convocata con un preavviso di almeno 30 giorni sulla data della riunione. L’avviso di convocazione, inviato con lettera raccomandata o/e e-mail indirizzata personalmente a ciascun socio, deve precisare se trattasi di prima o di seconda convocazione e deve riportare la data, il luogo, l’ora della riunione e l’elencazione degli argomenti del giorno.
La convocazione dell’Assemblea ordinaria avviene, di norma, entro il 30 Giugno di ogni anno. Gli elementi giustificativi del Bilancio Consuntivo sono posti a disposizione dei Soci, per visione, presso il segretario dell’Associazione, dal quindicesimo all’ottavo giorno precedenti quello fissato per l’Assemblea.
Fatti salvi i casi di decadenza del Consiglio Direttivo di cui all’Articolo …. dello Statuto, l’Assemblea Generale nel cui ordine del giorno è previsto il rinnovo delle cariche sociali ha luogo nel corso del Congresso annuale dell’Associazione.

Diritto di verifica dei poteri:
I Soci aventi diritto esercitano il proprio diritto di voto nell’Assemblea Generale. Non hanno diritto al voto i soci che non risultano in regola con il versamento delle quote associative annue, in quanto dovute.

Validità dell’Assemblea:
Il Segretario accerta l’esistenza dei requisiti richiesti dall’Articolo 11 dello Statuto e dichiara l’Assemblea validamente costituita. In caso di mancanza dei requisiti per la validità dell’Assemblea, il Consiglio Direttivo provvede ad una nuova convocazione, in seduta straordinaria, entro 60 giorni.
Svolgimento:
Il Segretario dà inizio ai lavori con lettura dell’ordine del giorno cui segue l’esame degli argomenti dallo stesso elencati. Nel caso che sia prevista una voce "varie ed eventuali” possono essere trattati unicamente argomenti che non sono soggetti ad atti deliberativi. Durante il dibattito, il Segretario Generale regola gli interventi, che debbono riguardare esclusivamente l’argomento di volta in volta trattato e proclama l’esito delle votazioni
concernenti i singoli temi trattati. Le deliberazioni sono prese a maggioranza semplice dei presenti dell’Assemblea. Viene redatto verbale scritto, a cura di un segretario, per l’occasione nominato dall’Assemblea, dietro proposta del Segretario.
Le deliberazioni adottate vengono comunicate attraverso il verbale indirizzato personalmente a tutti i soci. I soci possono proporre eventuali correzioni al verbale entro 30 giorni dal ricevimento. Dopo tale periodo il verbale si considera approvato.
Votazioni
Il voto può essere espresso:
- per appello nominale
- per alzata di mano
- con scheda segreta
La parità dei voti equivale a voto contrario dell’Assemblea.

art. 6 – Consiglio Direttivo Nazionale.
Il Consiglio Direttivo Nazionale con la maggioranza qualificata di almeno tre voti, su proposta del Segretario elegge inoltre, con scrutinio segreto, a maggioranza dei voti, il Vice segretario.
Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno due volte l’anno su convocazione del segretario o, in difetto, a richiesta della maggioranza dei suoi membri.
Il Consiglio Direttivo elabora i bilanci Consuntivo e Preventivo con almeno 30 giorni di anticipo sulla data della riunione dell’Assemblea che deve approvarli e pone elementi giustificativi a disposizione dei soci presso il Segretario dell’Associazione.
I Convegni Nazionali di Studio dell’Associazione sono indetti e gestiti dal Consiglio Direttivo, che ne propone all’assemblea la sede.
Per la realizzazione dei Convegni il Consiglio Direttivo nomina un apposito Comitato Organizzatore, il cui Presidente si avvarrà, qualora esista e secondo norme contrattualizzate, della Segreteria delegata dell’Associazione per tutte le problematiche logistiche organizzative ed amministrative.
Il Segretario ha la legale rappresentanza dell’Associazione e adempie al proprio mandato nel più scrupoloso rispetto delle norme statutarie e regolamentari, delle quali è il garante.
Il VICE-Segretario sostituisce il Segretario in sua assenza o in caso di impedimento e collabora al buon andamento della vita dell’Associazione. Collabora inoltre con ilSegretario nell’adempimento dei compiti a questo devoluti. In caso di vacanza, assume temporaneamente la presidenza. In caso di vacanza del Vice- Segretario, le sue funzioni vengono svolte dal Consigliere più anziano di età.
Il SEGRETARIO Amministrativo collabora con il Segretario nella esplicazione delle attività organizzative, programmatiche e promozionali dell’Associazione.
Il TESORIERE sovrintende alle attività amministrative dell’associazione e presenta al Consiglio Direttivo il Bilancio Consuntivo e Preventivo, da sottoporre all’Assemblea.
Il SEGRETARIO USCENTE partecipa di diritto con voto consultivo alle riunioni e alle attività del Consiglio Direttivo per l’anno successivo alla scadenza del suo mandato di Presidente. Ha compito di assicurare la migliore continuità nella conduzione generale dell’associazione, sotto il profilo politico- gestionale, organizzativo e tecnico scientifico.

art. 7 – Indirizzario
L'Associazione, avvalendosi dell'attività della Segreteria e nel rispetto della vigente normativa della privacy, aggiorna e diffonde periodicamente ai Soci l'indirizzario di tutti gli iscritti all'Associazione, comprendente le caratteristiche professionali generali di ciascuno.

art. 8 – Richiesta di patrocinio scientifico
Eventuali richieste di patrocinio scientifico dovranno pervenire alla Segreteria dell'Associazione corredate di idonea documentazione, in tempo utile per essere vagliate dal Consiglio Direttivo. In casi di documentata urgenza il Segretario o un Consigliere delegato dal Segretario potrà concedere il patrocinio che verrà ratificato nella prima riunione successiva del Consiglio Direttivo. Il patrocinio non deve comportare alcun onere finanziario né alcuna obbligazione di qualsivoglia natura all'Associazione.

art. 9 - Elezione dei Probiviri
i Probiviri vengono eletti dai Soci al di fuori delle liste da una rosa di candidati nel corso dell’elezione al Consiglio Direttivo. In caso di parità di voti risulterà eletto il più anziano.